LA FONDATRICE
  • Giorgio Napolitano - Presidente della Repubblica Italiana
  • Barack Obama
  • Silvio Berlusconi
  • XIV Dalai Lama – Premio Nobel
  • Luciano Pavarotti
  • Carlo Azeglio Ciampi - Presidente emerito della Repubblica Italiana
  • Lady Diana Spencer
  • Bruno Vespa – Giornalista
  • Nicoletta Mantovani Pavarotti e Antonio Monda - Docente alla New York University e giornalista
  • Gianfranco Fini, Walter Veltroni e Ingrid Betancourt
  • Julie Taymor – Regista
  • Barack Obama
  • Rigoberta Menchù Tum – Premio Nobel
  • Milagros del Corral Beltrán - Direttrice della Biblioteca Nazionale di Spagna
  • Lady Jane Roberts - Direttrice della Royal Library di Windsor Castle
  • Paul LeClerc - Presidente della New York Public Library
  • Louis Godart - Consigliere per la Conservazione del Patrimonio Artistico del Presidente della Repubblica Italiana
  • Vittorio Sgarbi – Critico d’arte
  • Prof. Romano Prodi
  • Dario Fo - Premio Nobel
  • Renato Brunetta, Ministro per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione
  • Michael Douglas e Catherine Zeta-Jones
  • Nek – cantante
  • Luca Zingaretti – attore
  • Matteo Marzotto – Imprenditore
  • Fiorello - showman
  • Gérard Depardieu
  • Sting
Marilena Ferrari nasce a Soncino in provincia di Cremona nel 1952; per 30 anni si è occupata di editoria e da 20 di editoria d’arte. È stata un’imprenditrice nel mondo dell’arte e della cultura e di questo mondo è sempre stata anche un’appassionata.
Il suo primo, importante passo è la fondazione di ART’È nel 1992 che in poco tempo si afferma come azienda leader nell’ideazione, realizzazione e diffusione di servizi e prodotti artistico-culturali.
Nel 2002 acquisisce la prestigiosa casa editrice FMR-Franco Maria Ricci, dando vita al gruppo FMR-Art’è, e maturando la convinzione che il libro di pregio sia la forma ideale nella quale il genio creativo italiano può meglio esprimersi. Il libro diventa così la sintesi perfetta del talento dei migliori artisti italiani con quello dei più talentuosi maestri ed eredi dell’arte del saper far bene italiano.
Nel 2007 dà vita alla Fondazione Marilena Ferrari con l’obiettivo, in particolare, di sostenere, salvaguardare e diffondere l’arte del libro e il patrimonio artistico e culturale italiano ed europeo, nella convinzione che siano strumenti fondamentali di educazione per le coscienze e mezzi di evoluzione socio culturale.
Nel 2012, già malata, porta a termine l’operazione di integrazione di FMR-Art’è con UTET Grandi Opere configurando il Gruppo come polo editoriale di livello europeo nato con l’obiettivo di salvaguardare e sostenere il valore originario dell’arte del libro in cui ogni elemento sia al massimo della qualità possibile.

Marilena Ferrari è mancata il 25 dicembre del 2012, all’età di 60 anni, al termine di una lunga malattia. Sarà ora compito della Fondazione testimoniare i suoi ideali attraverso le sue numerose attività culturali.